In questo post vedremo esattamente come lo stretching è importante! Vedremo come sia un’attività fondamentale per chi soffre di dolori alla schiena o alla cervicale oppure per chi segue un intenso allenamento, infatti fare dello stretching statico a fine della seduta di allenamento consentirà di prevenire spiacevoli infortuni.

Se ti interessa l’argomento resta con Noi perché parleremo di allungamenti, vantaggi dello stretching sia statico che dinamico e vedremo quali sono le tecniche che funzionano e quali, tra queste, portano i risultati migliori.

Ti è mai capitato di dover allungare gambe o schiena dopo aver assunto la stessa posizione per un periodo relativamente lungo? Bene in quel momento stai facendo dello stretching!

Lo stretching infatti è un’attività del tutto naturale ed istintiva ed ha il compito di aumentare la flessibilità dei muscoli e delle articolazioni migliorando i movimenti prevenendo traumi e/o infortuni.

Trattandosi di un’attività preventiva che ci serve per non avere i fastidiosi doloretti causati dai muscoli quando vengono tesi o contratti, lo stretching andrebbe fatto quando non si hanno questi dolori, in questo modo riusciremo a prevenirli.

Se dedicherai 10 minuti di stretching al giorno il tuo corpo otterrà ben 7 benefici che miglioreranno la tua vita.

1) MAGGIORE FLESSIBILITA’
La mancanza di flessibilità rende i nostri movimenti meno fluidi e con riduzione del raggio di movimento. Se trascurata a lungo nel tempo può portare a strappi e lesioni sia dei legamenti che dei tessuti molli. Lo stretching è un’attività che devono fare tutti, non solo gli sportivi, in modo particolare chi per lavoro conduce una vita sedentaria.

2) RIDUCE L’ARTROSI
Seguire un buon programma di stretching consente di migliorare l’elasticità dei muscoli e ne favorisce la “lubrificazione” articolare, contribuendo all’attenuazione delle malattie degenerative come l’artrosi.

3) MIGLIORA LA CIRCOLAZIONE
Lo stretching favorisce l’affluenza di sangue ai muscoli nutrendoli e favorendo la pulizia del tessuto muscolare, ne migliora quindi la circolazione. Se hai avuto lesioni muscolari o articolari di recente, il miglioramento della circolazione sicuramente accelererà il tuo recupero.

4) MIGLIORA L’EQUILIBRIO
Questo è molto importante specialmente per le persone anziane. La maggiore flessibilità ottenuta dallo stiramento dei muscoli migliora l’equilibrio e la coordinazione motoria riducendo così il rischio di cadute.

5) MIGLIORA LA POSTURA
Fare stretching con regolarità aiuta a riattivare i muscoli dorsali e a mantenere una postura corretta evitando o riducendo al minimo anche il mal di schiena. La postura corretta ci fa essere anche più belli. Un problema comune a molte donne in particolare è quello del seno e della pancia rilassati, per risolvere questo problema bisogna proprio concentrarsi sulla postura, infatti è lo stile di vita sedentario che ci porta ad assumere posizioni scorrette come incurvare le spalle in avanti che ci porta ad accorciare i pettorali, inoltre i muscoli della zona lombare vengono costretti ad una continua contrazione che spinge la pancia in fuori. In questi casi è necessario anche uno stretching mirato oltre a correggere la postura.

6) SCIOGLIE LO STRESS
Lo stretching rilassa quei muscoli che si contraggono a causa dello stress. È infatti tipico delle donne ma anche degli uomini reagire allo stress accumulando la tensione sulle spalle facendo irrigidire il muscolo del trapezio. Questo crea un avvicinamento delle spalle tra di loro facendo perdere ampiezza di movimento e creando indolenzimento. Questo problema è creato dalla mancanza di elasticità a causa della scarsa o assente stimolazione delle spalle.

7) MIGLIORA LA CELLULITE
Naturalmente il miglioramento della circolazione favorisce la riduzione della cellulite, infatti l’allungamento prolungato dei muscoli li costringe ad aprire anche quei capillari che normalmente sono difficili da raggiungere in modo particolare nella zona posteriore della coscia che è più soggetta a ristagni venosi e linfatici.

 

Lo stretching è importante o fa perdere solo temp - Metropolis Fitness 2.0

Avrai capito a questo punto l’importanza dello stretching, ti diamo quindi dei piccoli consigli che ti aiuteranno a farlo nel modo corretto:

  1. prima di iniziare lo stretching è importante che il muscolo sia caldo
  2. cercare una posizione comoda ma efficace che, una volta raggiunta, va mantenuta per un tempo da 15 a 30 secondi
  3. è molto importante che l’allungamento non superi la soglia del dolore
  4. è importante usare un abbigliamento comodo, che permetta movimenti molto ampi e senza intralciare la respirazione; un altro elemento importante è l’ambiente in cui ci si allena: lo stretching solitamente prevede una serie di posture che si eseguono a terra
  5. il pavimento non deve essere dunque freddo ed è bene utilizzare un tappeto in modo che la superficie su cui ci si allunga sia relativamente confortevole
  6. l’ambiente inoltre non dovrebbe essere rumoroso, perché questo non contribuisce al rilassamento

Purtroppo con i mille impegni quotidiani riuscire a trovare qualche ora da dedicare al proprio benessere è sempre più difficile, proprio per questo fare 10 minuti di stretching tutti i giorni ti aiuterà a tenere lontane le contratture o i dolori in generale.

Sono moltissime le persone che hanno compreso i benefici del movimento fisico e studi recenti hanno dimostrato che le persone attive vivono in maniera più armonica e soddisfacente e che, al contrario, alcune problematiche legate alle cattive condizioni di salute di un individuo sono da imputare anche alla mancanza di attività fisica.

Bene per oggi è tutto spero che questi consigli ti possano aiutare a prevenire i dolori e se ti è piaciuto il post condividilo con tutti.

Ciao e buon stretching!